Solo per oggi 19€ di sconto extra

5 Modi per Ridurre il Nostro Impatto sul Pianeta

5 Modi per Ridurre il Nostro Impatto sul Pianeta

Il nostro pianeta è in una delle fasi più critiche della sua storia. Cambiamenti climatici, deforestazione, inquinamento, perdita della biodiversità, sono solo alcune della grandi minacce che incombono ogni giorno sulla terra. Come possiamo salvaguardare le nostre risorse e rispettare l’ambiente riducendo il nostro impatto? Attraverso tante scelte e iniziative personali davvero semplici da mettere in pratica. In questo articolo vogliamo proporvene 5. Ecco la lista completa.

1. Riduci il consumo di gas ed energia

Mai come in questo momento storico è vitale optare per pratiche di riduzione di gas ed energia. Ma come farlo nel concreto? È davvero semplice, se ci pensiamo. Tra le azioni quotidiane che possiamo limitare e di cui possiamo ridurre i tempi spiccano, ad esempio: la doccia, il bucato, la lavastoviglie, lo spegnimento delle luci. Optiamo per docce brevi e chiudiamo l’acqua quando laviamo i capelli o ci insaponiamo. Per quanto riguarda il bucato, soprattutto nei mesi estivi, facciamolo asciugare al sole invece che nell’asciugatrice. Spegniamo la modalità "caldo secco" della lavastoviglie e ricordiamo di spegnere le luci quando usciamo da una stanza, ricordando di preferire lampadine ad alta efficienza energetica.

2. Osserva le 3R della sostenibilità

Reduce, Reuse and Recycle, in italiano: Riduci, Riutilizza e Ricicla, sono conosciute come le 3R della sostenibilità.
Riduci: vuol dire per prima cosa utilizzare meno risorse e dunque creare meno rifiuti. È il primo passo ed è il più importante in un’ottica green;
Riutilizza: Significa utilizzare i materiali più di una volta nella loro forma originale invece di gettarli via dopo ogni utilizzo. Il riutilizzo aiuta in situazioni in cui non è possibile ridurre e impedisce che le vecchie risorse entrino nel flusso dei rifiuti;
Ricicla: È il terzo passo. Riciclare vuol dire convertire i materiali di scarto in nuovi prodotti, cambiandoli dalla loro forma originale, mediante processi fisici e chimici. Il riciclo aiuta a impedire che nuove risorse vengano utilizzate e che vecchi materiali entrino nel flusso dei rifiuti. La semplice osservazione di queste 3R può avere un grande impatto positivo nel mondo.

3. Sostieni le aziende green

Alcune imprese hanno cambiato negli anni il loro modello di business per avere un impatto negativo minimo sul pianeta, sia a livello globale che locale. In Italia abbiamo esempi lodevoli come ad esempio il Gruppo Mapei, Lavazza, Enel, Piaggio, tutte aziende che hanno sentito l’urgenza di una svolta sostenibile e che proprio per questo dovrebbero essere preferite ai loro competitor che invece non hanno ancora optato per questa rivoluzione green.

4. Mangia in modo sostenibile

Questo suggerimento è sostenuto in maniera decisa, da sempre, anche dal WWF. Come sappiamo e come affermato sul loro sito ufficiale, La produzione alimentare è uno dei principali fattori di estinzione della fauna selvatica. Ciò che mangiamo contribuisce a circa un quarto delle emissioni globali di gas serra ed è responsabile di quasi il 60% della perdita di biodiversità globale.
Per questo optare per un regime alimentare sostenibile è uno dei modi più concreti per rispettare il pianeta e non impattare su di esso in maniera negativa. [Fonte: WWF]

5. Acquista smartphone ricondizionati

Il ciclo di vita di uno smartphone è breve, ma la sua impronta sul pianeta è distruttiva. Si stima che uno smartphone nuovo produca 17,2 Kg di CO2 l’anno, mentre uno smartphone ricondizionato può arrivare a 8,2 Kg. Una differenza lapalissiana che sottolinea l’ormai enorme divario tra device nuovi di zecca e l’innovativo mercato dei ricondizionati. Per questo acquistare uno smartphone ricondizionato può fare una notevole differenza in termini di impatto ambientale. Avete già dato un’occhiata alla nostra gamma di ricondizionati certificati? Cliccate qui